Trading euro dollaro americano

La coppia di valute regina del Forex, è sempre stata quella Euro-Dollaro americano, con oltre un terzo di tutti gli scambi del mercato. Si tratta di una coppia che, proprio per l’alta quantità di investimenti effettuati e per l’attenzione perpetua dei trader di tutto il mondo, presenta sempre una volatilità molto alta.

Investire su questa coppia, fornisce la possibilità sempre di poter portare a casa un rendimento, soprattutto se si riesce a capire il momento giusto nel quale entrare, e che tipo di andamento si stia per andare a formare.

Soprattutto su questa coppia, l’uso integrato di strumenti in grado di aiutare a capire i cambiamenti di trend, è fondamentale, oltre che allo studio dei dati macroeconomici e delle situazioni geopolitiche più rilevanti.

ANALISI EUR/USD E POSSIBILI INVESTIMENTI

bce mario draghi

Con questa coppia le possibilità di investimento e di guadagno non mancano mai, ma data l’alta volatilità, è anche la coppia forse più difficile sulla quale investire. Subito dopo Brexit e l’annuncio della Gran Bretagna di uscire dall’Europa, l’Euro aveva iniziato a perdere molto sul Dollaro americano, scontando la crisi delle banche europee e i possibili contraccolpi economici dovuti all’uscita britannica.

Negli ultimi giorni invece, si è assistito ad un progressivo rialzo dell’Euro, anche grazie ai dati sull’economia dei paesi europei, soprattutto quelli sulla disoccupazione, che hanno visto un calo dello 0,2%, in linea con le aspettative degli analisti. Per adesso, l’Unione europea sembra tenere bene, con un’economia in ripresa sotto tutti i punti di vista.

Probabilmente, gli USA scontano un po’ le possibilità di un rialzo a breve termine dei tassi di interesse da parte della FED, più volte annunciati ed ora, con tutti i dati macroeconomici che continuano a segnare risultati positivi, sempre più in vista.

Bisogna dire che dopo Brexit, molti investimenti si sono riversati sullo Yen giapponese, che continua a far registrare forti rialzi un po’ con tutte le altre valute, confermandosi come valuta di sicurezza nei momenti di crisi. In più, a suo favore ci sono le decisioni del Governo giapponese di rinviare al prossimo anno, i più volte annunciati aumenti delle tasse.

Sulla coppia Euro-Dollaro americano, molto influirà infine il ruolo della Sterlina e quello dell’economia britannica a breve e medio termine, con soprattutto l’Euro in una posizione molto rischiosa. Le previsioni vedono infatti una ripresa dell’economia britannica nel breve periodo, mentre è possibile che la zona Euro subisca dei contraccolpi entro la fine dell’anno.

Inoltre, se la FED dovesse aumentare i tassi di interesse in seguito ai previsti dati positivi sull’economia americana, gli USA si confermerebbero leader mondiali ancora un’altra volta, con il Dollaro americano che potrebbe salire sulle principali valute internazionali. Comunque, la maggior parte delle previsioni pensano che questo sia un fuoco di paglia, e che a breve l’Euro riprenderà a perdere sul Dollaro americano, e che potrebbe cominciare a breve, a perdere anche sulla Sterlina.